Intestazione della pagina
  • Stampa la pagina

Tecniche Erboristiche

Corso in via di disattivazione.
Per l'a.a. 2015-16 resta attivo solo il terzo anno.

Il corso di laurea triennale in Tecniche Erboristiche è finalizzato alla formazione di un laureato dotato delle competenze tecniche e gestionali attinenti le attività di produzione, raccolta, lavorazione, trasformazione, confezionamento e commercializzazione all'ingrosso ed al dettaglio di piante, loro parti e derivati, destinati ad uso erboristico nei vari impieghi industriali. Esso è finalizzato alla formazione di un laureato con adeguata conoscenza relativa alle droghe vegetali, ai principi farmacologicamente attivi in esse contenuti, al loro impiego, alla loro stabilità, alle tecniche di lavorazione.

Il laureato in Tecniche erboristiche avrà competenze per svolgere attività di fitovigilanza dei prodotti a base di piante officinali e loro derivati con valenza salutistica, alimentare e cosmetica, secondo quanto disposto dalla normativa vigente.

TEST DI AMMISSIONE ANNI PRECEDENTI

Obiettivi formativi specifici della classe L-29

I laureati nei corsi di laurea della classe devono: acquisire adeguate conoscenze di base della chimica nel campo della struttura molecolare, degli equilibri chimici, del chimismo dei gruppi funzionali e degli aspetti chimico-analitici; acquisire adeguate conoscenze di biologia animale e vegetale, della morfologia, della fisiologia e della fisiopatologia umane; acquisire le nozioni della biochimica generale ed applicata tese a comprendere i meccanismi molecolari dei fenomeni biologici e delle attività metaboliche e a conoscere enzimi, proteine ed acidi nucleici come recettori di farmaci; acquisire nozioni di chimica farmaceutica, di analisi tossicologica e di farmacologia al fine della conoscenza dei farmaci e degli aspetti relativi alla farmacodinamica, farmacocinetica e tossicità; conoscere le forme farmaceutiche, le materie impiegate nelle formulazioni dei preparati terapeutici e le norme legislative e deontologiche utili all'esercizio dei vari aspetti delle attività professionali; essere in grado di utilizzare efficacemente almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali; essere in grado di utilizzare i principali strumenti informatici negli ambiti specifici di competenza.

I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea della classe sono relativi ad attività professionali in diversi ambiti di applicazione, quali il controllo ed il monitoraggio, nelle varie fasi di produzione dei farmaci nel settore dell'industria farmaceutica. I laureati della classe potranno inoltre effettuare la formulazione, la produzione e il controllo di qualità dei prodotti galenici, cosmetici, dietetici e nutrizionali; la produzione e il controllo di qualità dei prodotti diagnostici e chimico-clinici nel settore della salute; svolgere l'informazione scientifica del farmaco e dei prodotti della salute; la trasformazione, il controllo ed il confezionamento di parti di piante e loro derivati, nonchè integratori e prodotti erboristici con valenza salutistica; il controllo chimico-tossicologico e tossicologico a tutela della sicurezza ambientale e industriale. In ogni caso, la formazione dovrà enfatizzare aspetti metodologici atti ad evitare la obsolescenza delle competenze acquisite. Ai fini indicati, i curricula dei corsi di laurea della classe: comprendono in ogni caso attività finalizzate ad acquisire sufficienti elementi di base di matematica, fisica e statistica; fondamentali principi di chimica e di biologia; fondamentali conoscenze di chimica farmaceutica e tossicologica, farmacologia, fisiologia, biochimica e tecnologia farmaceutica.

I curricula finalizzati ad attività professionali di tipo analitico sperimentale, devono prevedere attività pratiche di laboratorio, nei settori scientifico disciplinari specifici e caratterizzanti quel determinato profilo professionale.

I corsi di studio della classe prevedono, in relazione a specifici obiettivi formativi, attività esterne, come tirocini formativi presso aziende, strutture pubbliche e laboratori, nonché soggiorni di studio all'estero, anche nel quadro di accordi internazionali; prevedono, inoltre, la conoscenza di una lingua straniera, preferibilmente l'inglese scientifico.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

I laureati svolgeranno attività professionali relativamente alla produzione, trasformazione, confezionamento di droghe vegetali, loro parti e derivati con valenza salutistica alimentare ecosmetica, garantendone la qualità secondo quanto disposto dalle leggi vigenti. Potranno svolgere attività professionale in: Erboristerie e parafarmacie; Aziende di produzione, distribuzione ed importazione di piante officinali; Imprese e laboratori di estrazione, trasformazione e controllo di aterie prime di origine vegetale; Industrie alimentari, cosmetiche che utilizzino materie prime di origine vegetale; Aziende farmaceutiche che operano nella produzione di fitoterapici, prodotti omeopatici ed integratori alimentari a base di piante officinali; Settori per la promozione e pubblicizzazione dei prodotti a base di materie prime di origine vegetale; Strutture pubbliche e private interessate all'informazione sui prodotti a base di materie prime di origine vegetale.

Potranno svolgere attività professionale in:
Erboristerie e parafarmacie
Aziende di produzione, distribuzione ed importazione di piante officinali
Imprese e laboratori di estrazione, trasformazione e controllo di aterie prime di origine vegetale;
Industrie alimentari, cosmetiche che utilizzino materie prime di origine vegetale
Aziende farmaceutiche che operano nella produzione di fitoterapici, prodotti omeopatici ed integratori alimentari a base di piante officinali
Settori per la promozione e pubblicizzazione dei prodotti a base di materie prime di origine vegetale
Strutture pubbliche e private interessate all'informazione sui prodotti a base di materie prime di origine vegetale

Prova Finale (Tesi di laurea)

La prova finale consiste nella discussione di un elaborato scritto relativo alla raccolta ed elaborazione critica di materiale bibliografico o di altri dati inerenti contenuti culturali e professionali del corso di laurea (tesi compilativa).

Occasionalmente CFU a scelta dello studente o per stages e tirocini presso imprese, potranno essere utilizzati per svolgere un lavoro sperimentale originale da riportare nella tesi

Direttore di Dipartimento

Presidente del Consiglio di Classe L-29

Segreteria